Il gasolio per un fuoristradista (aspirante)

Quando hai a che fare con un fuoristrada, soprattutto di una certa età, devi – ahimè – fare i conti anche con le sue spese di gestione.

A quel punto inizi a diventare sensibile alle variazioni di prezzo, anche infinitesimali, tra una pompa di benzina ed un’altra. E ti accorgi che le tue braccia iniziano ad accorciarsi pian piano sempre più.

Ora, dato che un fuoristradista è anche un tipo un po’ strano, innamorato del suo mezzo a tal punto da trattarlo come un figlio, Egli è a conoscenza dell’esistenza di diversi tipi di carburante e non può assolutamente accettare il fatto che un gasolio “premium”  sia uguale ad uno non “premium”.

Ecco perché da qualche tempo ho deciso di fare rifornimento alla IP. La prima pompa italiana ad offrire il gasolio premium allo stesso prezzo di quello “normale”. Insomma il gasolio speciale, quello additivato, che fa bene al mio “amore” e che dovrebbe performare meglio, ma senza incremento di costi.

Bingo! In realtà la mossa commerciale di IP è stata furba perché loro il gasolio (e benzina) “normale” lo hanno proprio tolto e vendono solo quello “speciale” facendo una spietata concorrenza alle altre pompe. Furbi! sicuramente… Io comunque ho deciso di utilizzarlo più che altro per calarmi appieno nel ruolo dell’amante pieno di attenzioni per la sua amata. Non per altro eh!

L’altro giorno mi è caduto l’occhio sul costo del gasolio di una pompa IP vicino casa. No, non è quella a cui vado io di solito, perchè il vero innamorato tende a frequentare le stesse pompe di benzina perchè gli danno una certa sicurezza sulle prestazioni 🙂

Bene, la pompa IP vicino casa vende il gasolio (quello speciale eh!) a 5 centesimi di più di quella – galeotta – vicina al lavoro. Ho iniziato così, in una specie di riflesso spasmodico,  una serie di calcoli, complici anche gli 8Km al litro che il mio mezzo mi consente di fare nonostante tutte le mie cure. Sì, il mio fuoristrada, la mia amata…l’assatanata assetata di gasolio.

Dunque, allora… 5 centesimi su 20 euro, sono circa 620ml di gasolio di differenza. Considerando che il pieno sono botte da 150 euro, la differenza sono oltre 4,5 litri di gasolio. Ovvero poco meno di 6 euro, ovvero quasi il 4% di differenza.

Quindi su 15.000 Km/anno, sono oltre 1.800 litri di gasolio! Ovvero quasi 100 euro di differenza in un anno. Tutta sta filippica per meno di 10 euro al mese?

Ve l’ho detto che mi si sono accorciate le braccia! Ma evidentemente si sono allungate anche le dita… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...